VisLab: l'auto del futuro si guida da sola a Parma

vislab

Le auto del futuro si guideranno da sole? Di certo, a Parma, un primo esperimento c'è stato. Dunque, la possibilità non è poi così lontana. Insomma, pensiamoci bene: il traffico di una città, macchine e pedoni, semafori e motorini. E se dicono che buona parte della nostra vita la trascorriamo in auto, perdendo del tempo prezioso, perché allora non leggere, vedere film o stare liberamente al telefono mentre la nostra macchina schiva ogni possibile pericolo?

Ed è questo il progetto non troppo lontano dall'essere messo in atto di VisLab, al quale sono occorsi 15 anni per progettare un prototipo del genere. Un esperimento, comunque, riuscito per ben 13 chilometri per le strade parmensi.

L'auto è del tutto normale. È a benzina, possiede videocamere e guida laser. Le due telecamere frontali hanno il compito di individuare possibili pedoni sulla traiettoria, per leggere la segnaletica e, dunque, pianificare il percorso. Oltre a queste, altre quattro telecamere su ogni lato sono predisposte per superare le rotonde ed orientare il veicolo. Inoltre, l'auto è dotata di laserscanner per individuare i pericoli in prossimità del veicolo.

VisLab, quindi, è autonoma. E il suo viaggio di prova ha interessato le strade trafficate intorno al Campus universitario di Parma. Un percorso non semplice, poiché pieno di ostacoli visto l'enorme afflusso di pedoni e mezzi per raggiungerlo.

Ad ogni modo, l'utilizzo di questa macchina autonoma nei centri cittadini ha ancora molte prove da superare. Si ipotizza, quindi, che tale generazione di auto possa avere un primo utilizzo in campo agricolo, proprio per il minor rischio di impatto con pedoni ed altri veicoli.

Un prototipo orientato al futuro. Nel quale le patenti di guida saranno un vero e proprio ricordo e l'inquinamento verrà ridotto. Infatti, l'idea è di creare una sorta di condivisione del mezzo. Una volta arrivato a destinazione, il passeggero non dovrà più preoccuparsi di cercare un parcheggio, ma potrà lasciare la vettura e questa proseguirà alla volta del passeggero successivo.  

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche: 

- I veicoli che guideremo nel 2030

- Veicoli: l'auto del futuro si guida col pensiero

Pin It

Cerca