La sonda Dawn, dopo Vesta, raggiunge anche Cerere

dawncerereorbita

La sonda Dawn è diventata la prima navicella a raggiungere l'orbita di un pianeta nano, lo scorso venerdì. Cerere, infatti, con la sua gravità ha attirato a se la navetta della Nasa, che si trovava a 61mila km dal pianeta quando è stata intercettata.

I controllori di missione del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, in California, hanno ricevuto un segnale dalla sonda alle 9:36 ora italiana. In quel preciso momento, Dawn ha segnalato di essere sana e salva e di essere arrivata a destinazione spinta dal suo motore a ioni.

Fin dalla sua scoperta nel 1801, Cerere era considerato un pianeta, poi un asteroide e poi un pianeta nano” ha detto Marc Rayman, ingegnere capo e direttore della missione al JPL. “Ora, dopo un viaggio di 4,9 miliardi di km durato 7 anni e mezzo, Dawn chiama Cerere casa”.

Oltre a essere il primo veicolo spaziale a visitare un pianeta nano, la missione è anche la prima a essere entrata nell'orbita di due corpi extraterrestri. Dal 2011 al 2012, la navicella ha esplorato il gigante Vesta, offrendo nuovi spunti e migliaia di immagini di quel mondo lontano. Cerere e Vesta sono i due più massicci corpi della fascia principale degli asteroidi del nostro sistema solare, che si trova tra Marte e Giove.

Le immagini più recenti ricevute dalla navicella il 1° marzo, mostrano Cerere come una mezzaluna, in parte coperto dall'ombra del sole. La traiettoria del veicolo spaziale si trova infatti sul lato di Cerere che sarà al riparo dal sole fino a metà aprile. Quando Dawn emergerà dal lato oscuro del pianeta nano, potrà offrire immagini ancora più nitide, grazie anche al fatto che la sonda si abbasserà sempre di più avvicinandosi alla sua superficie.

Abbiamo molto da fare nel prossimo anno e mezzo” ha detto Chris Russell, ricercatore principale della missione Dawn per la University of California Los Angeles.

Partita dalla Terra nel 2007, la sonda ha raggiunto prima Vesta, effettuando numerose analisi di questo particolare corpo celeste. Dopo 14 mesi di studio, Dawn lo ha poi lasciato a settembre del 2012, per volare alla volta di Cerere. I due distano l'uno dall'altro circa 4,6 miliardi di chilometri. Due anni e mezzo di viaggio nel nostro sistema solare, alla scoperta di questi due mondi.

Francesca Mancuso

Foto: Nasa

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

La sonda Dawn si avvicina a Cerere: arrivo previsto il 6 marzo

Asteroide Vesta: le cinque scoperte della sonda Dawn

Sonda Dawn, addio Vesta: in viaggio verso Cerere

Cerere: c'è vapore acqueo nella sua atmosfera

Pin It

Cerca