Perdita di ammoniaca sulla Iss. Nessun pericolo per l'equipaggio

ISS emergenza

Emergenza sulla Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta di una perdita di ammoniaca. A diramare la notizia è stato il sito astronautinews.it, collegato con Ustream, che regolarmente segue la Iss e trasmesso dalla Nasa.

Un allarme, dunque. Segnalato dai sensori che rilevano qualsiasi contaminazione dell’atmosfera all'interno dei moduli di cui è composta la stazione orbitante. Come da procedura, tutti e sei i membri ora a bordo, tra i quali anche la nostra Samantha Cristoforetti, hanno indossato i dispositivi di sicurezza per la respirazione. Mentre si è reso subito necessario un controllo per accertare le cause che hanno portato a questo guasto.

Ad ogni modo, gli astronauti non sono in pericolo. E la situazione è sotto controllo. Come si legge nell'aggiornamento riportato da astronautinews.it, “capita relativamente spesso che i sensori antincendio rilevino falsi positivi, e la collaborazione attiva degli astronauti consente di accertare immediatamente la situazione. Houston e Mosca sono in contatto radio con gli astronauti e stanno diagnosticando il comportamento dei sensori antincendio numero 7, 8 e 9 del modulo russo Zarya/FGB, che segnalano un incendio ma che chiaramente non è stato confermato in alcun modo (niente fumo né odori, riferiscono via radio) dagli astronauti”. E si precisa, per concludere, che non si è verificato alcun incendio.

In questi casi, la procedura richiede la chiusura del portellone che collega la sezione internazionale della Iss da quella russa. Isolando quest'ultima, è possibile comunque continuare le procedure di messa in sicurezza dei moduli e dell'equipaggio. Al momento, si ipotizza che la perdita potrebbe essere stata causata dal circuito di raffreddamento del Nodo 2. Dal canto suo, Mosca fa sapere, attraverso le parole del capo del Mission Control Center russo Maksim Matiushin, che "la sicurezza dell'equipaggio è stata assicurata dalla pronta azione congiunta degli Stati Uniti e i membri dell'equipaggio russi, oltre che dal personale di controllo della missione a Mosca e Houston".

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- ISS: la Stazione SPaziale Internazionale segnala un guasto

- Alla deriva nello spazio: e se Gravity diventasse realtà?

Pin It

Cerca