Spike Aerospace: arriva il primo jet supersonico con gli schermi al posto dei finestrini

Foto: Spike Aerospace

Dimenticatevi i vecchi aerei di linea, il lato finestrino e le 10 ore di volo per arrivare ai Caraibi. Pensate all’S-512, si tratta del primo business jet supersonico al mondo, progettato dalla Spike Aerospace, secondo cui sarà il velivolo privato più veloce del pianeta.

Potenza, velocità, ma anche extralusso, tutto questo entro dicembre del 2018 - secondo quanto scrive Wired - mese in cui l'aereo, una volta realizzato, effettuerà il suo primo decollo. Costo? Sul centinaio di dollari.

Ma la cosa più soprendente è che l' S-512, rivestito con piccole telecamere per trasmettere pellicole, display curvi e un'altra miriade di accessori, non ha finestrini. Al contrario, ha degli enormi finestroni che corrono lungo tutto il corridoio del mezzo. In realtà si tratta di autentici schermi trasparenti, su cui possono anche essere proiettati film o immagini ambientali, semmai il passeggero avesse voglia di rilassarsi.

Insomma, la Spike Aerospace si prepara a rilanciare il mercato internazionale degli aereomobili sperimentando il comparto supersonico. Si parla di un jet privato in grado di viaggiare da New York a Londra in sole 3 ore, o da Los Angeles a Tokio in 8.

Più o meno sulla stessa linea del progetto Lynx della compagnia californiana Xcor Aerospace: un altro jet supersonico, ma questa volta non privato, capace di viaggiare a una velocità di 4mila chilometri all'ora a 100 chilometri da terra.