Allevamenti intensivi: la realta' virtuale anche per i polli?

auricolare pollo

Allevamenti intensivi di polli: una novità decisamente opinabile potrebbe abbattersi sulla vita degli già sfortunati pennuti. La realtà virtuale, ovvero come indorare la pillola ai volatili costretti nelle batterie di allevamento.

La tecnologia apparentemente assurda (ma molto reale) viene dalla Iowa State University e porta la firma dell'assistente professore Austin Stewart, convinto che il primo sistema di realtà virtuale per i polli potrebbe consentire loro di sperimentare la vita in un campo aperto.

Stewart ha studiato come poter adattare i sistemi di realtà virtuale alla vista e all'udito delle galline e ha così dato vita al progetto chiamato Second Livestock (una sorta di Second Life), in cui si ipotizza l'utilizzo proprio della realtà virtuale per rendere più accettabile (se mai fosse possibile) la vita per i polli che vivono negli allevamenti intensivi.

auricolare pollo1

Grazie a un dispositivo, la periferica "Oculus Rift", piazzata in testa ai polli, i loro occhi percepirebbero una realtà virtuale fatta di campi e aie spaziose in cui scorrazzare e piluccare liberamente. In questo modo, i simpatici pennuti potrebbero illudersi di vivere in una pianura verdeggiante e non ammassati gli uni sugli altri. Di essere liberi, in pratica, e di vagare nei campi anche da soli e in piena autonomia.

Ma quanto ha di vero questa notizia? Poco e niente. In realtà, pare che Austin Stewart sia avvezzo a questo tipo di proposte choc, una sorta di provocazione per stimolare il dibattito sulle condizioni delle galline (e non solo) negli allevamenti intensivi.

auricolare pollo2

"'Spero che la gente pensi di più al modo in cui i polli vengono trattati e in effetti il modo in cui trattiamo noi stessi", confessa Stewart.

Nulla esclude che il dispositivo venga davvero messo a punto, ma per ora basti l'idea che mira a guardare più da vicino il modo in cui trattiamo i polli e il bestiame in generale. L'intenzione reale di Stewart, insomma, è quella di farci riflettere di più sui diritti degli animali e la pericolosa artificiosità con la quale noi ci procuriamo il cibo.

Impressionante vedere questi polli con quell'aggeggio sulla testa. Ma ancora più impressionante è vedere un allevamento intensivo reale. Non credete?

Germana Carillo

Foto: Austin Stewart

LEGGI anche:

- Realtà virtuale: ecco come 'mettersi nei panni degli altri'

- La realtà virtuale in un paio di lenti a contatto

Pin It

Cerca