Bebe' su misura: negli Usa e' polemica

Bimbo genetica

Come vuoi il tuo bambino? Alto o basso, magro o grasso, occhi verdi o blu? Una società californiana, la 23andme, potrebbe farti avere il bebè che vuoi. Non solo ragioni estetiche, però: anche legate alla salute. Il metodo, infatti, permetterebbe di selezionare i geni che rendono un essere umano meno suscettibile a gravi patologie come il cancro. E scoppia la polemica.

Il patent, richiesto nel 2008, è stato concesso la settimana scorsa con estensione worldwide, e si riferisce ad uno strumento, chiamato ‘Family Traits Inheritance Calculator’ che offre alla coppia un metodo per calcolare quali tratti potrebbe ereditare un figlio. Secondo l’azienda è un modo divertente per avvicinare le persone alla genetica.

“[Lo strumento] si allinea perfettamente con il nostro obiettivo di introdurre le persone al loro Dnasi legge sul comunicato stampa della 23andme - e di aiutare loro a capire meglio la scienza della genetica, che a volte può essere complicata". È chiaro però che parole terribili come ‘eugenetica’ sono state tirate in ballo e la società è già al centro di discussioni a riguardo.

“Quando 23andMe ha depositato il brevetto, si pensava che tecnologia potesse essere utilizzata nelle cliniche di fertilità, pertanto è stato incluso nel brevetto uno specifico linguaggio di questo campo di applicazione – spiegano gli autori – […] La società non ha mai perseguito i concetti discussi nel brevetto oltre quelli di Family Traits Inheritance Calculator, né abbiamo in programma di farlo”.

D’altronde all’epoca non c’erano molti mezzi per accedere ai propri dati genetici. Questo settore della scienza è infatti relativamente giovane, e, se si pensa che il genoma umano è stato completamente decodificato solo nel 2000, al termine del gigantesco ‘Progetto Genoma’, forse in effetti questo brevetto non è altro che un modo per diffondere la conoscenza. Anche perché attualmente la società non propone di selezionare embrioni, ma solo di prevedere quali potrebbero formarsi.

23andme è anche proprietaria di patent che hanno come oggetto studi sui polimorfismi genetici associati al Parkinson. Che lo scopo delle ricerche sia questo veramente?

RDC

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Ricostruito il genoma dell'uomo di Neandertal

- Svelata la mappa della 'materia oscura' del DNA

- Adamo ed Eva non si conoscevano: lo rivela il DNA

Pin It

Cerca