SaveMePro: arriva l'app salva vita

savemepro

Nasce dall'estro di un dodicenne l'applicazione SaveMePro. Si chiama Dylan Puccetti il piccolo genio inventore di un'app davvero utile, poichè ideata per i dispositivi mobili, in casi di emergenza, di inviare richieste d'aiuto semplicemente schiacciando il tasto di accensione del proprio smartphone.

La nuova app è disponibile gratuitamente per i possessori di dispositivi Android. L'app, in pratica, conserva in memoria dei messaggi di SOS già precedentemente preimpostati. Inoltre, saranno solo alcuni contatti preselezionati ad essere i destinatatari di tali richieste di aiuto. In caso di bisogno, infatti, basterà premere per otto volte il tasto di accensione.

Per attivare SaveMePro, dopo averla scaricata, occorre registrarsi e, infine, indicare i tre numeri telefonici destinatari del messaggio di SOS. Come anticipato, l'app è gratutita, ma se si intende usufruire del GPS, basterà scaricare la funzione al costo maggiorato di solo 1 euro. Oltre al messaggio di testo, quindi, i contatti da noi scelti avranno la possibilità di ricevere anche una mappa che indicherà loro dove ci si trova.

L'app del piccolo Dylan nasce grazie alla disavventura di una ragazza, Jessica Cain, scomparsa in circostanze misteriose a Galveston nel 1997. A lei il dodicenne ha pensato nel tentativo di evitare simili drammi a tanti altri ragazzi e alla possibilità di farsi rintracciare semplicemente cliccando un pulsante d'emergenza. E, al giorno d'oggi, purtroppo, quest'app si rivela molto utile.

Federica Vitale

Image Credit: Keyforweb

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- In arrivo l'app che trasforma il proprio viso in una emoji

- In arrivo l'app che ritrova il cane con il riconoscimento facciale

Pin It

Cerca