Virgin Galactic: riuscito il terzo test dello SpaceShipTwo. Il VIDEO

virgin galatic ss2

Turismo spaziale: terzo test supersonico riuscito – il 10 gennaio scorso – per la SpaceShipTwo (SS2), la navicella spaziale progettata dalla Virgin Galactic del multimiliardario britannico Branson per promuovere il turismo tra le stelle.

Pilotato da Dave Mackay e dal copilota Mark Stucky, il modulo ha raggiunto i 21mila metri di altitudine, che sono solo una parte del viaggio turistico che presto porterà i "passeggeri dello spazio" fino a 100mila metri dal suolo.

Agganciata all'aereo madre WhiteKnightTwo (WK2), la SS2 è decollata alle 07.22 del 10 gennaio (16.22 ora italiana) dal Mojave Air and Space Port nel deserto del Mojave in California e ha raggiunto la quota di circa 14mila metri prima di essere sganciata per il volo di prova. Poco dopo, il WK2 si è sganciato ed è stato acceso il motore a razzo dello SS2 per 20 secondi, portando la navicella spaziale riutilizzabile per la prima volta alla quota di circa 21.600 metri e a una velocità massima di Mach 1,4.

Il volo di dieci giorni fa ha stabilito il nuovo limite di altitudine mai raggiunto dalla SS2 ed è servito a collaudare due importanti sistemi del veicolo: il sistema di controllo di assetto durante il volo spaziale (Reaction Control System – RCS) e il rivestimento di protezione termica della parte interna delle travi di coda. Il primo è composto da alcuni propulsori a razzo con una piccola spinta, orientati in diverse direzioni per permettere il controllo delle rotazioni e traslazioni del veicolo, mentre il rivestimento di protezione termica riflettente consente di tenere sotto controllo la temperatura superficiale del veicolo mentre il propulsore a razzo è attivo.

virgin galactic 2

Il sistema di propulsione principale della SS2 è sviluppato da Sierra Nevada Corporation ed è ad oggi il più grande motore a razzo operativo di tipo ibrido che utilizza un combustibile allo stato solido e un ossidante gassoso.

Per i prossimi mesi è in programma il primo volo sub-orbitale per SpaceShipTwo col quale Virgin Galactic inaugurerà l'era dei voli commerciali: 6 passeggeri paganti proveranno il primo volo in microgravità al di là del confine dell'atmosfera terrestre.