Ossitocina: l'ormone della paura e dell'amore

amore paura

L'ossitocina, l'ormone dell'amore, ha due facce. Oltre a favorire i sentimenti di affetto, i legami sociali e il benessere, essa può aumentare anche l'ansia e la paura. Lo ha scoperto un nuovo studio, condotto presso la Northwestern University.

La ricerca ha permesso di scoprire non solo i sentimenti positivi connessi all'ormone ma anche quelli negativi, fornendogli un'identità completamente nuova. L'ossitocina sembra essere alla base di situazioni sociali stressanti, forse per chi è vittima di bullismo a scuola o per chi è tormentato e ricattato.

Perché? La spiegazione che danno gli scienziati è che tale ormone in realtà rafforza la memoria sociale in una regione specifica del cervello. Se un'esperienza sociale è negativa o stressante, l'ormone attiva una parte del cervello che intensifica la memoria. L'ossitocina aumenta anche la suscettibilità e la sensibilità nell'avvertire paura e ansia durante gli eventi stressanti.

Questo è il primo studio che collega l'ossitocina allo stress sociale e alla sua capacità di aumentare l'ansia e la paura in risposta allo stress futuro. Gli scienziati della Northwestern hanno inoltre scoperto la regione del cervello responsabile di questi effetti - il setto laterale - e il percorso che l'ossitocina utilizza per amplificare la paura e l'ansia.

I risultati sono importanti perché lo stress sociale cronico è una delle principali cause di ansia e depressione, mentre le interazioni sociali positive migliorano la salute emotiva. La ricerca, che è stata fatta sui topi, è particolarmente rilevante perché l'ossitocina attualmente è in fase di sperimentazione come farmaco anti-ansia in diversi studi clinici.

"Riuscendo a capire il duplice ruolo del sistema dell'ossitocina nello scatenare o ridurre l'ansia, a seconda del contesto sociale, possiamo ottimizzare i trattamenti che migliorano il benessere invece di innescare reazioni negative", ha detto Jelena Radulovic, autore senior dello studio.

La ricerca è stata pubblicata su Nature Neuroscience.

Francesca Mancuso

Foto: Flickr

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Amore: è tutta questione di chimica

- L'amore è scritto nel Dna: ecco il segreto di Cupido

Pin It

Cerca