Apple assalta Beats: supporto anche ad Android e Windows Phone

Beats-Apple

La conferma giunge direttamente da Apple. L'azienda di Cupertino, infatti, acquisterà Beats Electronics, il gruppo che produce cuffie musicali ed offre un servizio di musica in streaming a pagamento, per un totale di 3 miliardi di dollari.

Della somma, 2,6 miliardi dollari saranno sborsati al momento dell'acquisto, mentre i restanti 400 milioni di dollari nel corso del tempo. Come solitamente accade nel caso di operazioni di questo tipo, l'accordo Apple-Beats è soggetto ad approvazione normativa. Apple, dunque, si aspetta di concludere la pratica nel corso del quarto trimestre fiscale.

Il Ceo di Apple, Tim Cook, sostiene che la musica è una parte importante della nostra vita. E rappresenta anche un aspetto fondamentale per il marchio con la mela, tanto da aver già in passato rivoluzionato il concetto di musica digitale. Cook, inoltre, ha dichiarato apertamente di attendersi da Beats che possa "continuare a creare prodotti e servizi musicali tra i più innovativi al mondo".

Come ovvio, i dirigenti di Apple e di Beats sanno esattamente cosa il futuro riserverà alle due società. Tuttavia, sono da considerare almeno un paio di ragioni possibili per l'acquisto. Apple potrebbe basarsi sul servizio di musica streaming per avere una versione migliorata. Per quanto riguarda Beats Electronics, Cupertino potrebbe approfittare del fattore "cool" del marchio Beats al fine di guadagnare ulteriori preferenze tra i suoi consumatori. Ad ogni modo, Beats resterà un marchio separato e continuerà a produrre le sue cuffie di alta gamma e i sui servizi di musica. Allo stesso modo Apple manterrà i propri servizi iTunes e iTunes Radio.

Insomma, i due gruppi hanno confermato la loro intenzione di voler lavorare e cooperare per dare ai propri utenti nuove possibilità per ascoltare musica nell’era digitale.

Vale la pena notare che Tim Cook ha confermato anche sul suo profilo Twitter il fatto che le applicazioni musicali di Beats sia su Android e Windows Phone non verranno disattivate dopo che l'acquisto verrà finalizzato. “Tutto è musica", ha scritto Cook. E noi ci crediamo.

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- iOS7 e iRadio: le novità di Apple

- iRadio, la musica targata Apple alla WWDC 2013

Pin It

Cerca