La TV di Google

televisione_google

Google si lancia sul piccolo schermo. Già da qualche tempo, circolavano alcune voci su una possibile allenza con tra Google e Dish Network, il secondo operatore televisivo satellitare statunitense, per un possibile tandem tra internet e tv. Ma le chiacchiere, e i progetti di Google, non si sono certo fermati a questo.

Altre indiscerzioni, fornite dal New York Times e dal Wall Street Journal, asseriscono che BigG vuole darsi alla televisione, e da mesi starebbe appunto lavorando con altri colossi come Sony, Intel e Logitech.

Le mire espansionistiche di Google sembrano non avere limiti. Dopo il predominio sul Web, il colosso di Mountain View non si accontenta e prova a fare l'occhiolino alla televisione, unico vero amore delle abitazioni meno "tecnologiche". Come? Ma sfruttando una possibile integrazione fra Internet, le applicazioni web e il tradizionale modello d'uso televisivo, basato sulla pubblicità.

Ovviamente formato Android. Già, grazie ad esso, la piattaforma di Google per la tv metterà a disposizione tantissime applicazioni. Chiamatelo pure Google Box. Immaginate le potenzialità di Google (e di Internet) applicate al televisore del vostro salotto. Solo per elencarne alcuni: programmi on demand, Web Tv, canali free to air, video pubblicati su YouTube, contenuti archiviati nell'hard disk del computer (o della stessa Tv) o generati dagli utenti. Molto più che "On demand". Saranno però necessari appositi televisori, motivo per cui Google starebbe già trattando con Sony, e con Intel, cui sarebbero affidati i decoder: ecco allora i processori Atom, la piattaforma Android e tastiera e telecomando Logitech.

In questo modo, nessuno sfuggirebbe a Google. Neanche chi, essendo meno propenso a navigare sul web, preferisce guardare la televisione. Come dire, se Maometto non va alla montagna...

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico