Pianeti alieni: per gli astronomi sono quasi 1.000

pianeti alieni-1000

Gli astronomi sono sempre più convinti, e concordi, che il numero dei pianeti alieni da scoprire o finora scoperti si avvicini a 1.000. E questo solo 20 anni dopo l'aver individuato il primo pianeta al di là del nostro sistema solare.

Quattro delle cinque principali banche dati che catalogano le scoperte degli esopianeti elencano, oggi, più di 900 mondi alieni confermati e due di queste alzano il numero fino a 986. Pertanto, il 1.000esimo esopianeta potrebbe essere annunciato nel giro di pochi giorni o qualche settimana. Almeno stando a quanto segnala il sito Space.com.

Era il 1992 quando i ricercatori rilevarono due pianeti in orbita intorno a delle stelle rotanti di neutroni, o pulsar. Queste erano distanti circa 1.000 anni luce dalla Terra. Tuttavia, la conferma del primo mondo alieno che ruotava attorno ad una stella simile al nostro Sole non è giunta fino al 1995.

Molto probabilmente, il maggior numero di scoperte attinenti questi pianeti verrà conseguito dal telescopio spaziale della Nasa Keplero. Fino ad oggi, questo instancabile cacciatore del cosmo ha collezionato numerosi primati. Basti pensare che ammonta a 3.588 il numero di pianeti individuati proprio da Keplero e tutti candidati ad essere il bersaglio ideale delle ricerche degli intrepidi ed impazienti scienziati. Ovviamente, se rapportato all'immensità e alla vastità della nostra Via Lattea, questo numero è molto esiguo, ma decisamente un ragionevole traguardo per chi, dalla Terra, sogna di conoscere l'universo. Solo per avere un'idea, infatti, i ricercatori stimano che la nostra galassia possa ospitare qualcosa come 160 miliardi di questi pianeti.

Ma i traguardi di Keplero e degli scienziati che lo seguono da anni non sono finiti. Nel 2011, sono stati identificati quelli che poi sono stati definiti i "pianeti canaglia", ossia quei mondi non legati ad alcuna stella. Inoltre, gli scienziati hanno scovato anche degli esopianeti leggeri come polistirolo ed altri, al contrario, densi come il ferro. Ma non è tutto. La vera “ossessione” astronomica è il poter trovare, un giorno, un pianeta che possa presentare tracce di acqua allo stato liquido. Solo questa, infatti, potrebbe sostenere l'ipotesi di una possibile forma di vita.

Ad ogni modo, oggi gli scienziati hanno un gran bel da fare. 1.000 pianeti da scoprire sono tanti. Da poter raggiungere, un sogno. Ma la tecnologia, oggi, sta evolvendosi. E chissà che, in un futuro non troppo lontano, si possa inviare una spedizione umana o semplicemente robotica alla volta di uno di questi mondi ignoti.

Federica Vitale

Image Credit: Nasa

Leggi anche:

- L'Italia a caccia di pianeti alieni dal 2017

- Esopianeti abitabili: a soli 13 anni luce dalla Terra

- Esopianeti: potrebbero ospitare nuove forme di vita

Pin It

Cerca