15 nuovi pianeti abitabili. 'Traffico' nella zona abitabile

nuovi pianeti

Sono 15 i nuovi (candidati) pianeti scoperti dai ricercatori e orbitanti nelle zone abitabili di altre stelle. Aggiunti ai 19 pianeti definiti "simili" al nostro pianeta e già scoperti nella cosiddetta habitable zone, ossia la zona ritenuta abitabile, dove la temperatura non è né troppo calda né troppo fredda per l'acqua liquida. Le nuove scoperte suggeriscono che si possa formare un "ingorgo". Un vero e proprio traffico congestionato di tutti i tipi di strani mondi presenti nelle regioni che potrebbero potenzialmente sostenere la vita.

Invece di essere rilevati direttamente, i nuovi candidati ad entrare nella lista dei pianeti noti sono stati trovati scovati da alcuni volontari del sito Planethunters.org, in cerca di un qualsiasi rivelatore di luminosità, come quelli emanati dai pianeti, nel momento in cui passano davanti alle loro stelle madri.

Uno dei 15 oggetti scoperti è un pianeta delle dimensioni di Giove e orbita attorno a una stella simile al Sole. È stato ufficialmente confermato come pianeta con il 99,9 per cento di certezza e solo dopo un follow-up, ossia un'approfondita osservazione, con il telescopio Keck situato alle Hawaii. È stato denominato PH2 b. E conserva anche un altro primato: si tratta, infatti, del secondo pianeta trovato dagli amatori di Planethunters.org e confermato per essere tale.

"C'è l'ossessione di trovare pianeti simili alla Terra, ma ciò che stiamo scoprendo, con i pianeti come PH2 b, è di gran lunga più strano", dichiara il dottor Chris Lintott, project leader di Zooniverse presso la Oxford University. "Giove ha diverse grandi lune ricche d'acqua e si immagini di trascinare quel sistema nella regione confortevole e calda dove si trova la Terra. Se un tale pianeta avesse lune delle dimensioni della Terra, non vedremmo Europa e Callisto, ma mondi con fiumi, laghi e ogni tipo di habitat, uno scenario sorprendente che potrebbe essere proprio comune", ha aggiunto lo scienziato.

Federica Vitale

Leggi anche:

- Esopianeti: potrebbero ospitare nuove forme di vita

- Vita aliena: per trovarla serve l'energia solare

Pin It

Cerca