Il cielo di marzo: primavera in arrivo con Giove e Luna protagonisti

Cielo di marzo 2017

Marzo, il mese dell’equinozio di primavera, è alle porte e inizierà subito con notevoli spettacoli in cielo. I protagonisti assoluti saranno Giove, visibile per tutto il mese, e la Luna, che entrerà in congiunzione con molti pianeti del Sistema Solare, nonché due volte con all’ammasso stellare delle Pleiadi.

Come sappiamo, ormai è molto tempo che l’equinozio di primavera non cade il 21 marzo, data divenuta ormai più storica che scientifica. Il nostro calendario, infatti, non rispetta la vera durata del ciclo orbitale, il tempo che impiega la Terra a compiere il suo moto di rivoluzione intorno al Sole.

Le ore “perse” ogni anno sono recuperate negli anni bisestili, che durano un giorno in più, ma questo disallineamento “costa” slittamenti degli eventi astronomici e porterà, a partire dal 2044 circa, a saltuari equinozi il 19 marzo.

E come la primavera alle porte, ecco cosa ci regalerà il cielo nel terzo mese dell’anno.

Pianeti

Protagonista il gigante Giove, che anticiperà sempre più il suo sorgere fino a diventare osservabile per quasi tutta la notte. Nel corso delle prime ore lo vedremo sorgere quasi esattamente ad Est, poi si alzerà in cielo, per poi culminare dopo la mezzanotte a Sud.

Anche Mercurio, comunque, non sarà da meno, visto che dopo pochi giorni dall’inizio del mese, inizierà ad essere visibile la sera, entrando, secondo quanto afferma l’Uai, nel periodo di migliore visibilità serale di tutto il 2017.

In calo invece la visibilità di Marte, quasi assente Venere, mentre per vedere Saturno sarà necessario organizzarsi con il telescopio durante le prime ore del mattino.

Congiunzioni

Sarà la Luna a dare spettacolo, entrando con congiunzione con molti pianeti del Sistema Solare (Marte, Giove e Saturno in particolare), nonché due volte con all’ammasso stellare delle Pleiadi. E il tutto inizierà subito.

L’1 marzo, infatti, il cielo ci regalerà una suggestiva concentrazione di astri nella costellazione dei Pesci: la sera sarà infatti possibile vedere la sottile falce di Luna crescente accompagna al tramonto Venere, Urano (non visibile ad occhio nudo) e, più in alto, in congiunzione con la Luna stessa, Marte. Nella mappa il cielo dell'1 marzo alle ore 19.30 circa.

luna 1mar17 h19.30

Da non perdere anche le congiunzioni del nostro satellite con le Pleaidi (4 e 31 marzo), Giove (il 14), Saturno (il 20), e nuovamente Marte il 30.

Costellazioni e meteore

Il cielo è ancora dominato dalle grandi costellazioni invernali, ma spostate verso sud-ovest rispetto al mese di febbraio, mentre nelle prime ore della notte nel cielo orientale fanno la loro apparizione le grandi costellazioni zodiacali del Leone e della Vergine.

Volta celeste molto ricca dunque, ma purtroppo poche meteore. Durante la notte sono infatti attivi pochi sciami, e alquanto deboli in luminosità, poichè generati da particelle molto piccole. Comunque qualcosa c’è e gli appassionati del cielo sono invitati ad esprimere desideri guardando le pi Virginidi (6 marzo), eta e theta Virginidi, nonchè beta Leonidi (tra il 18 e il 21 del mese, periodo particolarmente favorevole perché senza disturbo lunare).

Roberta De Carolis

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Il cielo di febbraio: allineamento tra 5 pianeti, meteore e comete

- Il cielo di gennaio: tra meteore, congiunzioni e la cometa Catalina  

Pin It

Cerca