Ogm: le 'istruzioni' per modificare un seme

frutta_ogm

Creare semi geneticamente modificati non è un'impresa semplice. Ma non è neanche estremamente difficile. A farlo, in maniera ormai automatizzata, sono gli stabilimenti della Monsanto, in North Carolina, dove una sorta di catena di montaggio crea i semi della soia.

Scopriamo step by step il procedimento per creare un ogm.

1. Trovare un nuovo tratto. Un nome è fondamentale ed è quello di Ginny Ursin, che lavora a Monsanto. Ursin ha studiato le piante per la maggior parte della sua vita, fin dall'età di 10 anni, mettendo insieme una serra improvvisata in cortile. Dopo aver ottenuto il suo dottorato in genetica presso l'Università di California-Davis, ha studiato i meccanismi biochimici che permettono alle piante di accumulare l'olio. Così, dopo aver scoperto lo sviluppo di un nuovo omega3 di soia, lo studioso ha stabilito che per produrre un organismo geneticamente modificato è necessario identificare il tratto che si desidera avere della pianta, e scoprire quali altri organismi già ce l'hanno. Ad esempio, per creare un seme di soia transgenica bisogna cercare tra le piante i 'soggetti più meritevoli'.

2. I geni 'Grabbing'. Il secondo passo, dopo aver individuato la pianta più adatta, è studiarne i semi dal punto di vista genetico. Lo ha spiegato Kevin Depperman, a capo del dipartimento di ingegneria dell'automazione della Monsanto. Non si tratta di un'impresa semplice, ma gli ingegneri della Monsanto hanno inventato un dispositivo speciale che raccoglie solo piccolissimi frammenti dei semi e li macina in una polvere che può essere analizzata grazie alla tecnologia di mappatura del genoma. Nel frattempo, il resto del seme, ancora in vita, è conservato per la semina e la coltivazione.

3. Inserire il nuovo tratto. Trovati i geni, il passo successivo è quello di inserirli nelle piante. Ci sono un paio di modi per fare questo, come le cosiddette 'armi genetiche' che sparano letteralmente pezzi di dna. La Monsanto non utilizza più la tecnica, preferendo seguire per i semi di soia un processo più delicato, che consiste nel riscaldamento delle piantine per metterle in una condizione di stress che le rende suscettibili a un batterio chiamato 'Agrobacterium tumefaciens'. Tale microrganismo è specializzato nell'inserimento all'interno del dna delle piante. Si comporta più o meno come un cavallo di Troia, ingannando le piante e inserendo in esse nuovi cromosomi. Da questo momento in poi, secondo gli studiosi della Monsansto, il polline avrà il nuovo dna e potrà trasmetterlo durante l'impollinazione, creando nuovi semi. È un po' come un gioco d'azzardo, non si sa mai come andrà a finire.

4. La camera di crescita. All'interno della Monsanto sono disponibili 108 camere di crescita a clima controllato, 26 serre e 250 laboratori. Tali sezioni sono la patria di migliaia e migliaia di piantine in fase di test per la tolleranza alla siccità, al sale, ai parassiti e alle malattie.

5. È arrivato il momento di piantare. La Monsanto fornisce, insieme ai semi, istruzioni dettagliate sullo spazio, sull'acqua e sull'uso di fertilizzanti per far crescere al meglio la propria piantina di soia geneticamente modificata. Ma a Monsanto il tutto è svolto da un macchina, definita il 'piantatore', che automatizza il procedimento di semina.

6. I geni resistono ai nemici. Ora si deve impedire alle erbacce di rubare le sostanze nutritive necessarie alle piante e al tempo stesso mantenere lontani i parassiti. Ed ecco il trucco usato dalla Monsanto, ossia creare colture geneticamente modificate in grado di resistere agli erbicidi e ai parassiti. Agli agricoltori che acquistano sementi transgeniche della Monsanto non servono antiparassitari e trattamenti chimici, perché le loro piante sanno badare a loro stesse.

Sembra tutto semplice, ma il risultato è il frutto del lavoro decennale di studiosi di genetica ed ingegneri. A prescindere dal fatto di esser favorevoli o meno agli ogm, questo tipo di coltura è affascinante, e potrebbe essere l'inizio dell'alimentazione del futuro.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca