Scoperta la sede della coscienza

coscienza

Dove si trova la coscienza? Uno dei grandi misteri studiati dalla scienza potrebbe essere stato risolto. Attorno al cervello infatti è presente uno strato chiamato claustrum, che secondo gli scienziati potrebbe essere la sede della coscienza.

Anche se finora l'esperimento è stato condotto sui topi, è già un enorme passo in avanti della ricerca. Per spiegare la scoperta, gli scienziati hanno paragonato il cervello alle piante di edera, che inviano i loro rami alla ricerca di qualcosa a cui aggrapparsi. Allo stesso modo, in un certo senso, i neuroni del cervello inviano i germogli ovvero i neuroni, che si collegano con altri neuroni.

Un nuovo metodo di ricostruzione digitale mostra tre neuroni che ruotano in tutto il cervello, tra questi uno ne avvolge tutto lo strato esterno.

Christof Koch, presidente dell'Allen Institute for Brain Science di Seattle, ha mostrato come la sua squadra abbia tracciato il cammino dei tre neuroni da un sottile strato di cellule chiamato claustrum, un'area che secondo Koch agisce come la sede della coscienza nei topi e negli uomini.

LEGGI anche: Coscienza in stato vegetativo: trovata la firma nel cervello

Tracciare tutti i rami di un neurone con i metodi convenzionali è una vera e propria impresa. I ricercatori iniettano un colorante nelle singole cellule, poi esaminano il cervello in sezioni e poi tracciano il percorso del neurone. Pochi però sono stati in grado di tracciare il cammino di un neurone attraverso l'intero cervello. Questo nuovo metodo è meno invasivo e scalabile, permettendo così di risparmiare tempo e fatica.

LEGGI anche: Scoperto l'interruttore che spegne e accende il cervello

Koch e i colleghi hanno fatto sì che una linea di topi rispondesse a un farmaco in grado di attivare i geni specifici dei neuroni del Claustrum. Quando i ricercatori hanno somministrato ai topi una piccola quantità di farmaco, solo una manciata di neuroni ne ricevuto abbastanza per attivare questi geni. Ciò ha portato alla produzione di una proteina fluorescente verde che si è diffusa in tutto il neurone. La squadra poi ha preso 10.000 immagini a sezione trasversale del cervello di topo e ha utilizzato un programma per computer per creare una ricostruzione 3D di tre cellule fluorescenti.

I tre neuroni si allungavano attraverso entrambi gli emisferi del cervello, e uno dei tre ne avvolgeva la circonferenza come una "corona di spine". Questi neuroni nel Claustrum sembrano connettersi a tutte le parti esterne del cervello legate alle informazioni sensoriali e a quelle sul comportamento.

Secondo Koch vede questa potrebbe essere la prova del fatto che il claustrum potrebbe coordinare gli input e output attraverso il cervello per creare la coscienza. Lo scienziato prevede di continuare la mappatura dei neuroni provenienti dal claustrum.

Lo studio è stato pubblicato su Nature.

Francesca Mancuso

Pin It
Tags:

Cerca