Cristalli di zircone: ecco il frammento piu' antico della Terra

zircone

È la roccia più antica mai individuata sulla Terra: un cristallo di zircone risalente a 4,4 miliardi di anni fa estratto da uno sperone di roccia in Australia, nelle Jack Hills. A trovarlo un team internazionale di ricercatori guidati dal prof. John Valley della University of Wisconsin-Madison.

La nuova roccia aiuterà a capire come il nostro pianeta sia diventato abitabile 4,4 miliardi di anni fa. Ciò che è certo è che la prima crosta terrestre si formò allora, circa 160 milioni di anni dopo la nascita del nostro sistema solare. La ricerca dimostra dunque che la Terra si è raffreddata rapidamente alle sue origini.

Dopo la sua nascita, avvenuta circa 4,56 miliardi di anni fa, la sfera di magma cominciò a raffreddarsi e ad assumere la conformazione attuali, con un nucleo metallico di ferro e nichel e un mantello. Tuttavia, circa 160 milioni di anni dopo, la Terra venne colpita da un'enorme roccia che la frantumò. Da quell'impatto sarebbe nata la Luna, ma intanto, secondo una delle ipotesi più probabili, la Terra pian piano si riassestò.

Il cristallo di zircone, che ha 4,4 miliardi di anni, potrebbe allora essere molto utile fornendo nuovi indizi su come la Terra sia sia raffreddata, lasciando il suo status di sfera di magma fino alla nascita dei continenti.

Questo conferma la nostra visione di come la Terra si raffreddò e sia diventata abitabile”, ha spiegato Valley. Gli zirconi sono i materiali più antichi conosciuti sulla Terra. Il nuovo studio ha confermato che i frammenti trovati nella regione delle Jack Hills del Western Australia cristallizzarono 4,4 miliardi anni fa. Studi precedenti hanno usato gli isotopi di piombo per datare gli zirconi australiani e stabilirne la più antica origine sulla crosta terrestre, ma adesso è arrivata la conferma: quello osservato al microscopico da Valley e dal suo team è davvero il più antico materiale conosciuto formatosi sulla Terra.

Zircon timeline 550

La Terra è stata assemblata da un sacco di materiale eterogeneo proveniente dal sistema solare”, spiega lo scienziato, secondo cui il nostro pianeta ha vissuto un periodo di intenso bombardamento di meteore, “tra cui una collisione con un oggetto delle dimensioni di Marte circa 4,5 miliardi di anni fa, che ha formato la nostra luna e fuso e omogeneizzato la Terra. I nostri campioni si sono formati dopo che gli oceani di magma si erano raffreddati”.

Lo studio è stato pubblicato su Nature Geoscience.

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Scoperta la più antica acqua della Terra

- Lago Vida: in Antartide scoperta la vita dov'era impossibile trovarla

- La Vita sulla Terra? La data di scadenza tra 2 miliardi di anni

Pin It

Cerca