Per fare l'albero di Natale serve...la matematica

formula albero natale

Un albero di Natale matematicamente perfetto? È quanto la treegonometry si propone di fare. Due giovani studenti dell'Università di Sheffield, Nicole Wrightham e Alex Craig, si sono dilettati ad elaborare una formula matematica che li potesse aiutare a decorare l'albero delle proprie case nel modo più equilibrato possibile. Così, tra palline decorate e festoni da adagiare sui rami, luci e fiocchi si sono mescolati rendendo il tradizionale albero un vero capolavoro.

La sfida era stata lanciata da una catena di negozi inglesi, Debenhams, il cui tema doveva essere, appunto, la treegonometry, un nome evocativo dell'amata/odiata materia scolastica. I due fantasiosi studenti, davanti al proprio albero e in attesa di abbellirlo, hanno creato un vero e proprio calcolatore che, inseriti i dati dell'albero, elaborasse un responso esaustivo. In pratica, inserendo l'altezza dell'albero, il calcolatore dovrebbe fornire un numero adeguato di decorazione da esporre. Per esempio, avendo un albero dell'altezza di 180 centimetri, la formula consiglia di apporre 37 palline e non più di 919 centimetri di festoni o fili perlati. Le luci, infine, non dovrebbero superare i 565 centimetri di filo, senza distinzioni tra intermittenza o fisse, tra bianche o colorate. Il puntale? Dovrebbe essere alto 18 centimetri.

formula

Se volessimo divertirci a fare le prove su alberi di Natale ben noti, ci accorgeremmo che la treegonometry non è un opinione. L'albero di Natale di Gubbio, ad esempio, misura 650 metri di altezza e 350 di larghezza. Se ci si dovesse attenere a tale formula, dovremmo mettere un puntale da 65 metri e almeno 20 chilometri di luce. Vogliamo spostarci a New York? L'albero del Rockfeller Center è alto 25 metri e, con i suoi 8 chilometri di luci colorate, supera il consiglio della formula inglese che ne destinava 7,8.

Perciò, alla luce di tale formula, sarebbe il caso di rivedere palline e festoni. Non fosse altro per non ritrovarci alberi di Natale opulenti sotto i quali mettere i nostri impazienti regali. Ma si sa, i gusti son gusti. E se adoperando il computer ci accorgiamo di aver sovraccaricato di addobbi il nostro albero, ce ne faremo una ragione.

Federica Vitale

Leggi anche:

- A Natale gli auguri si fanno con l'app

- I 5 gioielli hi-tech da regalare a Natale

Pin It

Cerca